Il sogno di Francesco

FraFrancesco a Spadarolo è uno di casa, una faccia conosciuta; lui e i genitori Carlo e Alina sono Gufi di razza, col marchio DOC griffato sulla pelle. Francy ha appena compiuto 18 anni, ma nel baseball ha già messo assieme più di una esperienza: selezionato nel 2016 per la rappresentativa Cadetti dell’Emilia-Romagna, ottimo montatore di tende e spazzolatore di terra rossa durante i tornei al nostro campo, lanciatore partente e battitore insidioso del Rimini 86 di serie C, cameriere impeccabile per i ragazzini ospiti a Spadarolo. Insomma, uno che di baseball alla sua età ne ha già masticato a pacchi.

Tanto che, al termine del campionato scorso, il suo nome risultava appuntato sul taccuino di uno dei tecnici della squadra dall’altra parte del Marecchia, quelli che ogni tanto portano il nome di Rimini sulla bocca di tutti gli appassionati di baseball d’Italia. Ma cosa ci faceva Francy su quel taccuino? Sulle cronache dei recenti derby tra le squadre del Rimini 86 e dei Pirati di serie C si leggeva di un ragazzotto moro in maglia biancorossa che si divertiva a disinnescare le mazze avversarie con insidiosi fendenti mancini: è plausibile che a qualcuno dei Pirati sia venuto in mente che tenerlo a 18.40 metri da loro non fosse una buona idea. Arriva la richiesta, la nostra società barcolla ma poi lo lascia andare: nel prossimo campionato, per la prima volta, un ragazzo del nostro vivaio calcherà i diamanti di serie B con la maglia arancione della più importante squadra di baseball della città. Ce ne sarebbe già abbastanza, e invece no. 

Perché ieri pomeriggio, nel settimo inning dell’amichevole tra Rimini e San Marino di serie A sotto il primo tiepido sole primaverile, sul monte dello Stadio di via Monaco sale un ragazzo. Non ha il numero, non ha la maglia biancorossa, e neanche quella arancione. Però tira mancino, e da quei 18 metri e 40 lascia all’asciutto le mazze del cuore del line-up del San Marino. Ci viene un sospetto.

Dopo una decina di lanci, e dopo l’innocuo pop concesso al venezuelano Erick Epifano per il terzo out, quel ragazzo si toglie il cappello e mostra un bulbo moro in stile Playmobil: non c'è dubbio, è il nostro Francy. Arroboy ragazzo, e in bocca al lupo nel baseball che conta!

Stampa Email

ASD Rimini 86 Baseball Rimini via Bengasi, 3 Club P.IVA 02148070408 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.